Punto Day 2005 Stampa
Venerdì 05 Giugno 2009 17:05

11° Raduno Ufficiale: 4 dicembre 2005

1° FIAT PUNTO DAY

 

Sono da poco passate le 7 e 30.

Fuori la giornata è di quelle tipiche mattinate invernali, la neve sui prati, sulle montagne che fanno da cornice; il vento ghiaccia le mani, il sole non è ancora così alto da farsi sentire con il suo calore rilassante. Dentro al calduccio, nell'abitacolo della tua Punto, tutto quello che ti serve, un buon cappello ed un paio di guanti strategici.

Tiro giù il finestrino "..salve sono il ragazzo del club punto, abbiamo l'autorizzazione per entrare..".

"Ok, passi. Faccia attenzione al primo tratto di strada perchè è ghiacciata." arriva dall'altra parte, dalla guardiola di ingresso al comprensorio del Balocco.

Voluto dal marchio del Biscione nel 1962, il comprensorio di Balocco è un complesso di circuiti e impianti per sperimentare e collaudare nelle condizioni più critiche tutte le vetture del Gruppo FIAT AUTO S.p.A. Su questo circuito girarono le mitiche alfa romeo da formula 1, sono stati collaudati e testati decine di prototipi ed auto poi entrati nella storia dell'automobilismo italiano.

Entro.

Dopo aver scaricato la mia Punto ormai consacrata a "Van per Raduni" (voglio un modello in produzione, ndr) tanto è piena di scatoloni, mi ritiro in guardiola per gestire gli ingressi all'evento.
Con me Christian, socio Grave Digger, Giorgia, socia BlueWitch ed Alessio, socio AlessioSporting, con fidanzata.
Giusto il tempo di presentarci con il personale della sicurezza sbadigliante, avevano subìto come noi la sveglia all'alba, che già eccole spuntare come l'alba le prime puntone in tranquilla carovana.

"Fuorii.." mormora Giorgia. Io, chris e lei balziamo fuori dalla guardiola in un attimo. Sull'attenti chiediamo il nick socio, spieghiamo dove andare e come ottenere il pass per la giornata, consegnamo l'adesivo dell'evento.

"Ragazzi il primo tratto è ghiacciato andate piano.." suggeriamo al conducente, che immancabilmente si spara un prima, seconda, terza da quarto di miglio. Alla trentesima Punto cambiamo suggerimento.
"Ragazzi il primo tratto è ghiacciato, scannate di brutto.." e per magia le Punto sfilano tranquille verso le piste. Andremo a seguire qualche corso ad hoc di psicologia comunicativa !
D'altronde come biasimarli, l'abbiamo fatto anche noi...opss..

Una, due, dieci, cinquanta (arriveremo a 100 PUNTO), ormai il gelo della mattinata ha irrigidito gli arti, ma tra poco saranno tutti dentro e si potrà iniziare con le danze...
E che danze, che dolce scodinzolio da lì a breve ci sarebbe stato per gli storici saliscendi del misto langhe.

Sono già le 10:00, vicky introduce i responsabili di Fiat Auto S.p.A. che si presentano e presentano la giornata, i tracciati percorribili e le gare organizzate, per poi dare rapidi e buoni suggerimenti di guida per il misto langhe ed il percorso cronometrato. In un silenzio educato dall'altra parte tutti i soci del Punto Racing Club attenti ascoltano e memorizzano.
Siamo dunque pronti a scendere in pista ? Ladies & Gentlemen, start your engine, ci viene da pensare !

Suddivisi in gruppi, purtroppo il tempo tiranno ha fatto spostare i primi due turni a dopo le 16:00, le Puntone si incolonnano e si dirigono verso i 5 km di misto langhe a nostra completa disposizione.
Avete letto bene, 5 km di pista praticamente senza un rettilineo degno di tale nome, tutte curve impegnative, veloci e lente quasi a gomito, salite e discese in curva, in appoggio. Il tracciato è davvero impegnativo, se poi si considera l'asfalto tenuto appositamente non drenante e la giornata umida e fredda, si può immaginare quanto fosse facile.. girarsi. Ed infatti è capitato e più volte, ma fortunosamente senza nessuna conseguenza. La pista serve anche a questo, a raggiungere i limiti di tenuta del mezzo per capire come individuarli e come comportarsi una volta superati, una volta persa aderenza.

Nel frattempo i soci del club che non stavano correndo sono stati scorazzati da navette "abili e veloci", (giustamente siamo in pista, ndr), verso la zona di test dei pneumatici run-flat presentati per noi da GoodYear e Dunlop. Pneumatici grazie ai quali non devi più preoccuparti di.. "bucare". Lo gomma anche bucata ti permette di circolare ad andature da ruotino fino al più vicino gommista.. Per noi amanti dell'alleggerimento, potete ben immaginare cosa possa significare.

Era possibile inoltre raggiungere la zona del percorso cronometrato allestito per noi dai grandissimi ragazzi del CEDAS FIAT Automobilismo, un percorso delimitato da birilli sul misto alfa con una serie di curve improvvise, tornanti e slalom davvero eccitanti, sembravan fatti apposta per studiare e controllare i trasferimenti di carico della PUNTO. Per l'occasione erano a disposizione Grandi Punto 1.2 8v che hanno dimostrato un comportamento in strada davvero unico, semplici, sincere, era facile controllarle e prevederle, anche di traverso.
La stessa macchina per tutti ci ha permesso di affermare "è il manico che fà la differenza", come diciamo noi... il termine forse andrà rivisto, visto l'ottimo risultato su noi maschietti di una dolce dolzella.

Inoltre per tutta la giornata i soci hanno potuto circolare sul misto langhe alla guida di Grandi Punto Sport nere con vetri oscurati..bellissime e cattivissime !!
Da fare ce n'era a iosa, quella voglia racing che ci prende a volte, che ci fà prudere le mani alla ricerca di adrenalina pura poteva essere davvero soddisfatta in TOTALE sicurezza, un obiettivo che perseguiamo da anni !

E' ormai già mezzogiorno, tanta emozione ha messo fame a tutti. E che fame. E' il caso di raggiungere il self-service a completa e gratuita disposizione dell'evento. Pasta al pomodoro, spezzatino e purè da leccarsi i baffì, i nostri complimenti vanno all'ottima cucina. Come dire.. i primi nella meccanica automobilistica, i primi tra i fornelli. Noi italiani guidiamo bene, mangiamo bene e... mi pare di ricordare che una certa cantante sostiene che anche altro lo facciamo bene...

Nel pomeriggio proseguono le attività racing organizzate, si fanno in un attimo le 16:30. E' giunto il momento di fare le attese premiazioni ed i dovuti ringraziamenti.

Si ringrazia di cuore il comprensorio del Balocco, tutti gli addetti alla sicurezza, il baffo col 3000 v6 (vero personaggio Alfa Romeo), Rudy per aver ripreso con pazienza tutto il giorno l'evento per rete Brescia; Cadamuro Design per le componenti donate come premio per la gara di estetica, MAMMA FIAT, per aver permesso che tale evento fosse possibile; CEDAS FIAT gruppo Automobilismo per aver allestito e gestito la gara a tempo; GoodYear & Dunlop per averci presentato e fatto testare il nuovo pneumatico; Voltini di SUPERCAR per la presenza che si trasformerà presto in un bell'articolo sulla rivista; tutto lo staff del Punto Racing Club ed i soci che si sono offerti per darci una mano, AlessioSporting, AntoRacing, BlueWitch, GraveDigger, Emme... e tanti altri..

Ci teniamo in particolar modo a ringraziare Gianni Frigatti, Salvatore Leotta, Fabio Galetto, Giancarlo Coia e Luigi Tondo, che si sono adoperati senza sosta tutto il giorno per l'organizzazione di questo primo PUNTO DAY, che è stato fantastico, che è già storia. Con una FIAT così, l'appassionato gode.

Per vedere le foto della giornata: clicca qui